Tag: gregorio zanacchi nuti

Cinefilia Ritrovata sta seguendo Venezia Classici, sezione dedicata al grande cinema del passato all’interno della 73ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (potete leggere gli articoli precedenti qui). In occasione del centenario della nascita di Luigi Comencini, la sezione ospita Tutti a casa, restauro eseguito da Filmauro in collaborazione con la Cineteca Nazionale […]

Cinefilia Ritrovata sta seguendo Venezia Classici, sezione dedicata al grande cinema del passato all’interno della 73ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (potete leggere gli articoli precedenti qui). Direttamente dal 1981 – “l’anno del lupo” per l’horror americano grazie anche a L’ululato di Joe Dante – arriva al Lido il restauro di Un […]

Cinefilia Ritrovata sta seguendo Venezia Classici, sezione dedicata al grande cinema del passato all’interno della 73ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (potete leggere gli articoli precedenti qui). La sezione è arricchita, grazie al restauro della Mosfilm, dalla presenza di Stalker, capolavoro di Andrei Tarkovsky. Nel 1979 il regista russo torna a rivisitare […]

Cinefilia Ritrovata sta seguendo Venezia Classici, sezione dedicata al grande cinema del passato all’interno della 73ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Dopo avervi parlato di The Nights of Zayandeh-rood di Mohsen Makhmalbaf, oggi è la volta del restauro da parte del laboratorio L’Immagine Ritrovata de L’uomo dei cinque palloni, opera di Marco […]

Dopo The Empire of Corpses di Ryôtarô Makihara, primo di una trilogia di film d’animazione ispirata ai romanzi di fantascienza di Project Itoh, al Future Film Festival 2016 è arrivato anche il capitolo successivo: Harmony di Takashi Nakamura e Michael Arias, anch’esso in competizione per il Platinum Grand Prize.

Il nome di Yoshihiro Nishimura, regista e make up artist che vanta collaborazioni con Sion Sono, Noboru Iguchi e Yudai Yamaguchi, è irrimediabilmente legato a Tokyo Gore Police. Presentato per la prima volta in Italia al Future Film Festival 2009, la pellicola è uno dei migliori B-movie giapponesi degli anni Duemila:

Non si può che rimanere sorpresi nello scoprire il cast di The Virgin Psychics, quinto film solo nel 2015 del super prolifico Sion Sono, proiettato nella notte della terza giornata del Future Film Festival 2016 per la rassegna Follie notturne (nella quale Sono era già presente alla scorsa edizione del festival con lo scatenato Tokyo […]

Tre anni dopo Wolf Children, Mamoru Hosoda torna al Future Film Festival con The Boy and the Beast, secondo lungometraggio animato realizzato con lo Studio Chizu, piccola realtà fondata dal regista dopo aver lasciato il colosso Madhouse. Presentata nella sezione Premiere dei film fuori concorso, l’opera si è piazzata al secondo posto nella classifica degli […]

Reduce dal grande successo al botteghino in patria, sbarca al primo giorno del Future Film Festival 2016 nella sezione Premiere dei film fuori concorso Chronicles of the Ghostly Tribe, ultima fatica di Lu Chuan. Considerato una delle nuove promesse della cinematografia cinese, il regista abbandona i soggetti di matrice storica che avevano caratterizzato i suoi ultimi film

Durante Visioni Italiane, all’interno della sezione Visioni Doc, trova spazio Il Toro di Wall Street di Nello Correale, opera datata 2014  che presenta al pubblico la singolare figura di Arturo Di Modica. Se molti conoscono la statua taurina che da decenni domina il Bowling Green di New York, ormai divenuta meta obbligata per turisti, in […]