Archivio

filter_list Filtra l’archivio per:
label_outline Categorie
insert_invitation Anno
whatshot Argomenti
person Autore
remove_red_eye Visualizza come:
list Lista
view_module Anteprima

Alberto Lionello: raffinato, disincantato, scettico

Sul nostro sito amiamo talvolta sollevarci dall’attenzione critica quotidiana – dedicata a uscite, rassegne, restauri, festival – e prenderci il tempo per approfondimenti più distesi. La natura di “terza pagina” è nel nostro orizzionte, e così questo articolo vuole riportare l’attenzione su un attore, Alberto Lionello, forse dai più dimenticato: Lionello ha saputo, non senza difficoltà, coniugare l’attività teatrale, televisiva e cinematografica durante una lunga carriera di successi e, come per tanti, di scivoloni, mai definitivi, con i quali ha saputo convivere trasmettendo “un’idea della vita realistica, disincantata, scettica, terremotata”.  (Tullio Kezich in Omaggio a Alberto Lionello, 1999).

Cinema Ritrovato 2017: “Una domenica d’agosto” e le fonti critiche

Nella sezione Una domenica a Bologna, dedicata ai racconti di cinema che si svolgono appunto la domenica, non poteva mancare Una domenica d’agosto (1950) di Luciano Emmer, suo esordio nel lungometraggio a soggetto. Grazie alla documentazione del suo archivio, conservata presso la biblioteca della Cineteca, è possibile respirare nuovamente l’atmosfera in cui il film è stato girato e sapere quale accoglienza il pubblico e la critica gli hanno riservato.