Archivio

filter_list Filtra l’archivio per:
label_outline Categorie
insert_invitation Anno
whatshot Argomenti
person Autore
remove_red_eye Visualizza come:
list Lista
view_module Anteprima

“Evviva Giuseppe”, racconto biografico tra cinema e poesia

Figlio del grande poeta e fratello minore del grande regista, Giuseppe ha imparato l’alfabeto dell’arte da loro e – senza copiare e senza odiare – ha sviluppato un modo originale di esprimersi combinando lettere e parole. L’amore per il cinema scoppia quando fa da aiuto regista a Bernardo in La strategia del ragno e smette di essere soltanto uno studioso e un militante. Di qui a Berlinguer, ti voglio bene e la scoperta e definitiva celebrazione della verve comica di Roberto Benigni il passo è breve. In un attimo siamo sul tetto di un palazzo, con Mario Cioni che dichiara il suo amore viscerale per Enrico Berlinguer e spiega che dovrebbe semplicemente andare in un salotto televisivo, salutare i presenti, salutare i compagni e gridare “via!” per dare il via alla rivoluzione. Qui siamo ben oltre la soglia della tachicardia.

Un ritratto multiforme, “Evviva Giuseppe”

Un film sulla vita e i tanti talenti di Giuseppe Bertolucci (scomparso nel 2012, regista di cinema, teatro e televisione, scrittore, poeta, presidente della Cineteca di Bologna per più di dieci anni) raccontato attraverso le voci del padre Attilio e delfratello Bernardo, le testimonianze di amici e colleghi come Roberto Benigni (autore di un monologo inedito), Lidia Ravera, Mimmo Rafele, Marco Tullio Giordana, Nanni Moretti, i ricordi di alcune tra le sue attrici predilette: Stefania Sandrelli, Laura Morante e Sonia Bergamasco.